di politica e altro

Trovati 59 elementi per questo argomento.

Una Città 266 / 2020
A DATA FISSA
Intervista a Massimo Teodori
Un sistema istituzionale in cui pesi e contrappesi hanno garantito finora da ogni tentazione autoritaria; 230 anni di un federalismo passato indenne da una guerra civile devastante; le pagine oscure della storia americana, segnate da nativismo, populismo, razzismo; la prima volta di un “presidente bianco”; i pericoli di un secondo mandato di Trump e la speranza fondata di una nuova stagione democratica di war on poverty. Intervista a Massimo Teodori.

LA NORMALITA’ CHE VERRA’
Intervista a Fabrizio Tonello
Si tratterrà di convivere a lungo con il virus, che come tutti gli altri sparisce ma non muore e può tornare, come capitò con la Spagnola; la crisi di un modello di sviluppo basato sulla velocità, sugli scambi, gli assembramenti, i viaggi; la necessità di fare i conti con i limiti dati del pianeta e, nello stesso tempo, con un aumento drammatico della povertà e, anche, della ricchezza dei pochi; la diffusione planetaria dell’autoritarismo. Intervista a Fabrizio Tonello.

Una Città 265 / 2020
IL DOMINUS DELL’ECONOMIA
Intervista a Salvatore Biasco di Gianni Saporetti
La debolezza dell’Europa, evidente nella confusione dei mezzi messi in campo contro la crisi; la necessità di crediti irredimibili o a lunghissima scadenza; dall’uscita dall’euro una reazione a catena catastrofica che porterebbe alla bancarotta delle nostre banche; l’ineludibilità di una patrimoniale, anche se non ora, e della lotta all’evasione; la ritrovata centralità dello Stato nell’economia e l’occasione, e la necessità, di grandi riforme. Intervista a Salvatore Biasco.

Una Città 258 / 2019
LA TERZA FORZA
Intervista a Massimo Teodori di Gianni Saporetti
Il ruolo misconosciuto, nella storia dell’antifascismo e della Repubblica, delle forze liberali democratiche, socialdemocratiche, repubblicane, libertarie; a loro si deve il fallimento di una deriva clerical-franchista del paese e l’adesione alla Alleanza Atlantica, mal vista dai cattolici e da Pio XII; una storiografia egemonizzata dai comunisti; l’esempio delle Fosse ardeatine dove moltissimi caduti erano azionisti, ma nessuno lo ricorda. Intervista a Massimo Teodori.

Una Città 253 / 2018
VERSO LE TERRE ALTE
Intervista a Andrea Membretti di Barbara Bertoncin
I “nuovi montanari” italiani, giovani e meno giovani, ma soprattutto i tanti stranieri che in montagna hanno trovato casa e lavoro, stanno contribuendo al mantenimento in vita di comunità e territori nelle Alpi e negli Appennini, tenendo aperte scuole, uffici postali, linee di autobus, ecc.; le iniziative virtuose nate attorno all’accoglienza dei richiedenti asilo, che con il nuovo decreto sicurezza rischiano di morire. Intervista a Andrea Membretti.

Una Città 252 / 2018
COSMOPOLITISMO DEBOLE E "COMPATRIOT PARTIALITY"
Intervista a David Miller di Barbara Bertoncin
Il rispetto dei diritti umani, ovunque, non può farci dimenticare che intratteniamo dei rapporti particolari coi nostri concittadini, il che giustifica una certa parzialità a loro favore; il bilanciamento fra i diritti degli immigrati e le preoccupazioni dei cittadini; il test di cittadinanza che deve soprattutto far conoscere le regole del paese in cui si chiede di vivere; la distinzione, non facile da fare ma importante, fra le due categorie di migranti. Intervista a David Miller.

UGUAGLIANZA O GIUSTIZIA?
Intervista a Giampietro Berti di Franco Melandri e Gianni Saporetti
L’uguaglianza fra gli uomini è possibile? Per i liberali gli uomini sono disuguali per natura per cui il problema è quello della formazione delle élites, per gli illuministi è la ragione a rendere uguali, per Marx la liberazione dal bisogno avrebbe estinto non solo la disuguaglianza sociale ma anche la necessità del potere politico, per gli anarchici tutti gli uomini nella diversità sono equivalenti e il problema è che tutti debbono avere potere politico. Intervista a Giampietro Berti.

Una Città 251 / 2018
Diserzione dalla politica
Intervista a Marc Lazar di Marco Bellini
È grazie a Marco Bellini, un giovane di Cattolica che viene a stare a Forlì a fare il redattore di “Una città” a vitto e alloggio, che si avvia il processo di “internazionalizzazione” della rivista. Grazie a lui “sbarchiamo a Parigi” e la sua serie di interviste, su tutti i temi sensibili del momento e a studiosi famosi o in procinto di diventarlo, è insuperata: André Glucksmann, Michel Wieviorka, Gilles Kepel, Marc Lazar, Farhad Khosrokhavar, Claude Lefort, Alain Brossat, Emmanuel Todd, Olivier Todd, Nonna Mayer, Pierre-Andrè Taguieff, Paul Virilio, Christian Bachmann, Henri Rey, Yves Ternon, Pascal Bruckner, Muhamad Arkoun, eccetera.

Pieno potere
Intervista a Claude Lefort di Marco Bellini
Intervista a Claude Lefort

Una Città 245 / 2017
FRA LE CASE DEL POPOLO E L'INPS
Intervista a Roberto Fasoli di Barbara Bertoncin
Una sinistra che, nella globalizzazione economica, rischia di perdersi, incapace di offrire risposte radicali così come di recuperare una vena utopistica; il divorzio dalla cultura e il problema di come riuscire a rappresentare chi oggi, sia un metalmeccanico o un lavoratore di Amazon, non è nella condizione di realizzare in modo autonomo il proprio progetto di vita; la ferma convinzione che le differenze tra destra e sinistra esistano ancora, eccome. Intervista a Roberto Fasoli.