di politica e altro

Trovati 56 elementi per questo argomento.

Una Città 181 / 2011
LO SPECCHIO DEL PAESE
Intervista a Roberto Convenevole di Barbara Bertoncin
Imposta nata in Francia negli anni 50 e oggi diffusa in 140 Stati, l’Iva, nel nostro paese resta un elemento di debolezza anziché di forza; i crediti Iva illegittimi e il paradosso di uno scontrino che non è affatto fiscale; il videogames dei commercialisti sugli studi di settore chiamato “Gerico”. Intervista a Roberto Convenevole.

Una Città 180 / 2011
LA PICCOLA TRASFORMAZIONE
Intervista a Aldo Bonomi di Gianni Saporetti
Comunità e territorio, due termini ineludibili per capire i grandi processi rispetto ai flussi, al cambiamento, alla globalizzazione; le risposte rancorose e la possibile alleanza fra la comunità di cura e la comunità operosa; accettare la sfida del locale riscoprendo mutualismo e comunitarismo libertario. Intervista ad Aldo Bonomi.

Una Città 179 / 2010
LA PAROLA "ECOLOGIA"
Intervista a Marco Boato di Massimo Tesei e Luciano Coluccia
Nella turbolenza persistente, iniziata col crollo del muro di Berlino, e alimentata poi dalla globalizzazione e dalla crisi economica, in tutta Europa vanno in crisi le socialdemocrazie e, salvo che in Italia, avanzano gli ecologisti; l’errore fatale dei Verdi italiani di associarsi alla sinistra neo o post-comunista. Intervista a Marco Boato.

Una Città 178 / 2010
IL RIPARATORE
Intervista a Guido Viale di Massimo Tesei
Il ricorso al nuovo potrebbe essere solo una parentesi nella storia dell’umanità; le nostre vite, anche se non ce ne rendiamo conto, sono piene di “riuso”, a partire dalla nostra casa; invertire una cultura che stigmatizza chi ricorre all’usato, riabilitando il valore, anche economico, della manutenzione; intervista a Guido Viale.

SE UN FIUME SI CHIAMA DRAGONE
Intervista a Giuseppina Melchiorre di Gianni Saporetti
La gestione del rischio significa innanzitutto fare in modo che, quando si verifica il disastro, si debbano prendere il minimo delle decisioni; il dibattito sulla prevedibilità e l’importanza di creare una “protezione civile dal basso” perché l’improvvisazione è sempre deleteria; il caso de L’Aquila; intervista a Giuseppina Melchiorre.

Una Città 151 / 2007
ASCOLTARE IL TERRITORIO
Intervista a Michele Nardelli di Joan Haim
Invasività, insostenibilità e inefficacia segnano il disastro della cooperazione internazionale. L’incapacità di leggere il presente, dove le categorie di aiuto allo sviluppo, nord-sud, paesi sviluppati e sottosviluppati non hanno più senso. Una cooperazione che si fondi su prossimità e comunità. La necessità di lavorare sulle narrazioni e sulla verità. Intervista a Michele Nardelli.