di politica e altro

Trovati 56 elementi per questo argomento.

Una Città 199 / 2012
ARRUOLARE IL MALATO
Intervista a Francesco Longo di Barbara Bertoncin
La necessità, per rispondere ai bisogni dei cronici, che oggi sono circa il 30% della popolazione e assorbono il 70% delle risorse, di rivoluzionare il modello sanitario, tagliando posti-letto ospedalieri e ripensando il ruolo dei medici di famiglia, degli specialisti e anche delle infermiere. Intervista a Francesco Longo.

L'UNIFORMITA' PUNITIVA
Intervista a Mauro Bonaretti di Barbara Bertoncin
La carenza di risorse, ma soprattutto il fatto che il cittadino non vuole essere più né suddito né cliente, ma protagonista, pone all’amministratore sfide inedite; la difficoltà di un approccio manageriale in un sistema ancora borbonico che vede nell’autonomia solo un rischio. Intervista a Mauro Bonaretti.

IL RENDICONTO DELLA DEMOCRAZIA
Intervista a Michele Ainis di Giorgio Calderoni
In un paese feudale, dove ciascuno alla fine ha la sua piccola casta di appartenenza, l’importanza di recuperare la fratellanza e una “disuguaglianza ben temperata”; una Camera dei cittadini sorteggiati e il recall, cioè la revoca dell’eletto immeritevole, come possibili rimedi; le 63.000 deroghe. Intervista a Michele Ainis.

PRESUNZIONE DI FALSITA'
Intervista a Lucia Robustelli di Barbara Bertoncin
Proprio mentre faticosamente una madre sta mettendo in moto un percorso di emancipazione e autonomia per la figlia disabile, l’arrivo della lettera dell’Inps per una verifica sui falsi invalidi, che di fatto costringe a enfatizzare il negativo, cioè le inabilità, anziché il positivo, cioè le risorse. Intervista a Lucia Robustelli.

Una Città 198 / 2012
MISURA E MALINCONIA
Intervista a Pierangelo Schiera di Gianni Saporetti
Le buone maniere quotidiane, la qualità del rapporto con gli altri sono politica, una politica altrettanto importante del parlamento e del voto. Il bisogno che è alla base di tutto e che spinge alla misura, di se stessi, degli altri, dell’ambiente; la misurazione fondamento della scienza e della stessa politica; la ragion di Stato non è machiavellismo, ma notitia rerum; la malinconia che ci procura la presa d’atto della nostra pochezza è all’origine della politica. Intervista a Pierangelo Schiera.

Una Città 197 / 2012
L'ILLUSIONE NORMATIVA
Intervista a Cluadio Castelli di Barbara Bertoncin
Nonostante il peso dell’arretrato, oggi si registra un saldo positivo tra i processi definiti e quelli sopravvenuti. Un sistema che risulta lento anche perché motiva sempre. L’esperienza dell’Ufficio del processo, la riorganizzazione delle cancellerie e gli incoraggianti risultati del processo telematico. Intervista a Claudio Castelli.

Una Città 196 / 2012
L'UMILTA' DELLA DEMOCRAZIA
Intervista a Nadia Urbinati di Gianni Saporetti
Una democrazia elitarista, in cui, in nome della competenza, contano solo gli effetti delle decisioni, non le loro modalità; un plebiscitarismo in cui i cittadini sono solo una massa informe; la democrazia non vuol appiattire tutto, ma solo neutralizzare i privilegi di fortuna e cultura. Intervista a Nadia Urbinati.

IL CONDIZIONALE ATTENUATIVO
Intervista a Richard Sennett di Barbara Bertoncin, traduzione di Sarah Baldissera
Per vivere assieme a persone diverse da noi in società complesse non basta la buona volontà, sono richieste delle abilità pratiche, come l’empatia e un approccio non assertivo; la crisi delle scuole pubbliche e il ruolo dei social network; l’innovativa formula del sindacato americano dei servizi. Intervista a Richard Sennett.

Una Città 195 / 2012
LA BUSTA AZZURRA
Intervista a Alberto Brambilla di Barbara Bertoncin
I risultati dell’ultimo rapporto sulla spesa previdenziale e i 13 miliardi di euro di disavanzo. Quei 10 milioni di pensionati che, se non intervenisse lo Stato, non avrebbero quasi nulla. L’attivo dei subordinati e il passivo dei pubblici. L’incredibile vicenda della “busta azzurra”, che non parte. Intervista a Alberto Brambilla.

Una Città 194 / 2012
SE IL VENETO...
Intervista a Gian Angelo Bellati di Barbara Bertoncin
Il Sose che ha fatto gli studi di settore sugli enti locali e però non pubblica i dati; i 18 miliardi di residuo fiscale del Veneto e i 24.000 dipendenti della Regione Sicilia; il federalismo che non c’è e la solidarietà orizzontale tedesca; il problema della lentezza della giustizia, ben più grave dell’art. 18. Intervista a Gian Angelo Bellati.