di politica e altro

Trovati 59 elementi per questo argomento.

Una Città 196 / 2012
IL CONDIZIONALE ATTENUATIVO
Intervista a Richard Sennett di Barbara Bertoncin, traduzione di Sarah Baldissera
Per vivere assieme a persone diverse da noi in società complesse non basta la buona volontà, sono richieste delle abilità pratiche, come l’empatia e un approccio non assertivo; la crisi delle scuole pubbliche e il ruolo dei social network; l’innovativa formula del sindacato americano dei servizi. Intervista a Richard Sennett.

Una Città 195 / 2012
LA BUSTA AZZURRA
Intervista a Alberto Brambilla di Barbara Bertoncin
I risultati dell’ultimo rapporto sulla spesa previdenziale e i 13 miliardi di euro di disavanzo. Quei 10 milioni di pensionati che, se non intervenisse lo Stato, non avrebbero quasi nulla. L’attivo dei subordinati e il passivo dei pubblici. L’incredibile vicenda della “busta azzurra”, che non parte. Intervista a Alberto Brambilla.

Una Città 194 / 2012
SE IL VENETO...
Intervista a Gian Angelo Bellati di Barbara Bertoncin
Il Sose che ha fatto gli studi di settore sugli enti locali e però non pubblica i dati; i 18 miliardi di residuo fiscale del Veneto e i 24.000 dipendenti della Regione Sicilia; il federalismo che non c’è e la solidarietà orizzontale tedesca; il problema della lentezza della giustizia, ben più grave dell’art. 18. Intervista a Gian Angelo Bellati.

STREET-LEVEL BUREAUCRAT
Intervista a Nicoletta Stame di Barbara Bertoncin
Il centralismo dello Stato napoleonico, che da noi si è fuso con l'aspetto repressivo del sistema militare piemontese; la cultura della valutazione che stenta a entrare nel pubblico impiego; un sindacato che, difendendo il "basso salario, ma sicuro" in realtà mortifica il dipendente responsabile. Intervista a Nicoletta Stame

L'ARRETRATO
Intervista a Davide Carnevali di Barbara Bertoncin
Un sistema farraginoso, a cominciare dai massimi livelli, di fatto deresponsabilizzante, in cui il cittadino è considerato un fastidio; una lentezza mostruosa che contraddice qualsiasi ricerca del buon risultato; i cambiamenti, anche tecnologici, esigono un cambio di mentalità, sempre difficile e lento. Intervista a Davide Carnevali.

Una Città 193 / 2012
LA CHIAVE PERDUTA
Intervista a Roberto Fasoli di Barbara Bertoncin
L’errore, grave, di pensare di poter uscire dalla crisi intervenendo solo sul fattore costo del lavoro; l’art. 18 e la riforma, le pensioni, le difficoltà del sindacato e quelle del Pd. La convinzione che non ci sono scorciatoie e che nessun tecnico potrà risolvere problemi che sono eminentemente politici. Intervista a Roberto Fasoli.

LE 4 ITALIANE, LE 4 EUROPEE
Intervista a Salvatore Bugli di Joan Haim
Un tessuto produttivo, quello di Rimini, che conta circa un’impresa ogni dieci abitanti; il settore alberghiero che tiene e la crisi devastante dell’edilizia; i dubbi sulla riforma, che trascura i piccoli, vera spina dorsale del paese; l’importanza che le 4 locomotive dell’Italia continuino a trainare. Intervista a Salvatore Bugli.

LA MOGLIE DI LOT
Intervista a Christopher Hein di Barbara Bertoncin
Nel 2011 in Italia sono arrivate circa 62.000 persone dal Nordafrica, di cui 34.000 richiedenti asilo; il significato della parola “rifugiato” e l’assurdità del Regolamento Dublino; l’importanza della ricostruzione della propria storia, anche per smettere di guardare indietro. Intervista a Christopher Hein.

Una Città 192 / 2012
CHI FA COSA
Intervista a Carlo Rapicavoli di Barbara Bertoncin
Il ritorno alla Tesoreria unica, che va a penalizzare proprio gli enti virtuosi; la situazione, emblematica, della Provincia di Treviso che, pur avendo in cassa 50 milioni di euro, non può pagare ditte che hanno già svolto il lavoro, e il problema degli enti inutili; perché il federalismo può fare bene al sud. Intervista a Carlo Rapicavoli.

IL PIACERE DEL PUBBLICO
Intervista a Luca Meldolesi di Barbara Bertoncin
La tradizione federalista, sturziana da una parte, e salveminiana dall’altra, che nel nostro paese affonda radici antiche, messa da parte all’indomani del ‘48; il problema di uno Stato che non dà importanza ai dati; l’intuizione di Cattaneo sul lavoro “libero”, cioè autonomo, e il caso dell’Australia. Intervista a Luca Meldolesi.