Logo Una Città
i nostri libri
Vai al catalogo completo dei libri

storie
Sapere
di capirsi



All’improvviso si vide che nessuno si poteva più iscrivere all’università e che, fra gli studenti ebrei, potevano finire l’università soltanto quelli della mia generazione, quelli, cioè, del ’18, del ’19, perché già iscritti. Ma dopo di loro nessuno poteva andarci più.


Dall'intervista a Bianca Guidetti Serra, (Torino, 19 agosto 1919 – Torino, 24 giugno 2014), avvocatessa torinese, che per tanti anni ha difeso gratuitamente operai, studenti e associazioni.
Leggi l'intervista:
Leggi tutto

 
il referendum
Sul referendum costituzionale

Tre interviste e un intervento

Sul referendum, le interviste fin qui realizzate a Nadia Urbinati, Michele Salvati e Lorenza Carlassare, e un intervento di Marco Boato.

 

L’idea di una "Seconda repubblica”, centrata sull’esecutivo e non sul parlamento, nasce in odio ai partiti nel 1958, alla caduta del monocolore democristiano e al concomitante avvento in Francia del presidenzialismo gollista; senatori nominati, incriminabili in regione e immuni a Roma, che potranno ritardare i lavori della Camera, cambiare la Costituzione, ma non toccare il governo; la parola "governability” e l’obiettivo del minimo di democrazia. Intervista a Nadia Urbinati.

Nadia Urbinati insegna Teoria politica alla Columbia University di New York. Collabora a varie riviste di teoria e filosofia politica. Recentemente, con David Ragazzoni, ha pubblicato La vera Seconda Repubblica, Raffaello Cortina, 2016.

Leggi l'intervista Leggi tutto


Una riforma modesta, che non prevede le due cose che rafforzerebbero veramente l’esecutivo: la sfiducia costruttiva e la possibilità del premier di sciogliere le camere, presenti nelle costituzioni tedesca e spagnola; una globalizzazione devastante e una situazione economica senza precedenti che impoverisce il ceto medio favorendo la crescita di movimenti populisti; il declino probabile dell’Italia e un’esile speranza, legata all’esito positivo del referendum. Intervista a Michele Salvati.

Michele Salvati è un economista, politico e politologo italiano, deputato dal 1996 al 2001 e primo teorizzatore del Partito democratico. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Tre pezzi facili sull’Italia. Democrazia, crisi economica, Berlusconi (Il Mulino, 2011) e Capitalismo, mercato e democrazia (Il Mulino, 2009).

Leggi l'intervista Leggi tutto

Il combinato riforma costituzionale-legge elettorale teso ad accentrare il potere sull’esecutivo e a rendere manipolabili gli organi di garanzia; un senato che non si sa cosa rappresenterà, nominato per ripartizione partitica, ma che avrà funzioni molto importanti; una legge elettorale che vuol far diventare maggioranza chi non lo è e che permetterà l’elezione diretta del capo del governo; l’esempio della legge truffa del ’53, niente in confronto a questa. Intervista a Lorenza Carlassare.

Lorenza Carlassare, giurista e costituzionalista, è professoressa emerita di diritto costituzionale all'Università degli Studi di Padova, dove vive.

Leggi l'intervista Leggi tutto


Intervento di Marco Boato, che è per il no, ma un no circostanziato nel merito che nulla deve avere a che fare con il destino del governo; ma per lo stesso motivo è inaccettabile la demagogia di chi è arrivato a dire: "In questo referendum si tratta di ridurre le poltrone. Punto!".

Leggi l'intervento Leggi tutto
problemi di lavoro
A NOME COLLETTIVO

Una piccola azienda familiare travolta, nella crisi, dal monocliente fraudolento che continua a dare commesse ma non paga, postdata assegni che alla fine risulteranno scoperti; la stretta a quel punto implacabile di banche e Inps e l’ombra del fallimento, considerato ancora un disonore, che si allunga; la collaborazione preziosa dei dipendenti, una lettera ai giornali, l’aiuto inaspettato di sconosciuti, un Fondo statale che porterà il suo nome... Intervista a Serenella Antoniazzi.

Serenella Antoniazzi assieme al fratello gestisce a Concordia Sagittaria l'Aga Snc

Leggi l'intervista


i libri di una città
Nicola Chiaromonte
Fra me e te
la verità.

Lettere a Muska
A cura di Wojciech Karpinski
e Cesare Panizza

Ed. Una città, 2013
312 pagine
Prezzo € 18,00
Per gli abbonati € 15,00
acquista

"Negli ultimi anni di vita, Chiaromonte ha intrattenuto una fitta corrispondenza con una monaca benedettina residente negli Stati Uniti. Si scrivevano in media tre volte alla settimana. E' una corrispondenza affascinante"
  (dall'introduzione di C.Panizza)
Internazionalismo


Primavera araba

Dopo cinquant'anni

Si parla di "rinascita” dell’Africa, ma oggi come ieri l’unica risorsa vera restano le materie prime, per raggiungere le quali ci vogliono infrastrutture, che la Cina usa "donare”; un continente ancora in gran parte rurale ma in cui la Nigeria diventerà il terzo paese più popoloso del mondo e le disuguaglianze stanno esplodendo. Intervista ad Anna Maria Gentili.




L'altra tradizione


Se vuoi sfogliare Giustizia e Libertà, Politics, Tempo Presente di Silone e Chiaromonte, l'Unità di Salvemini, Quarto Stato di Rosselli e Nenni, Mercurio di Alba De Cespedes e altro ancora vai al sito della biblioteca Gino Bianco.
www.bibliotecaginobianco.it


L'altra tradizione è la tradizione non marxista del movimento socialista e democratico, una tradizione pluralistica dalle tante anime: quella del socialismo libertario o liberale, quella socialdemocratica e quella repubblicana, mazziniana o federalista, ma accomunate tutte dal culto della libertà, dallo spirito democratico, mutualista e federalista, dalla diffidenza verso lo stato centralista e burocratico.
Vai alla pagina...



Quelle tredici baracche

L’esperienza straordinaria del Centro educativo italo-svizzero fondato dal Soccorso operaio svizzero, nell’immediato dopoguerra in una Rimini devastata; una scuola elementare e un asilo ispirati alla pedagogia laica e libertaria dell’educazione attiva; la figura luminosa di Margherita Zoebeli che, a partire dall’impresa del ‘38 in Spagna per mettere in salvo orfani della guerra civile, ha dedicato tutta la vita ai bambini; la grande amarezza del ‘68.
Intervista a Carlo De Maria.
ultimo tweet

Ricordarsi

Latte Nero
(Celan)


Quel mobile - A. Segre
Le bucce delle mele - H. Vidal

I Cividalli
 - P. Cividalli Lazard

Il babbo non c'è - E. Fano

Da Salonicco
 - J. Stroumsa

Il 38, il 48 - P. Cividalli

Di campo in campo
 - M. Artman

57 anni - L. Pressl Lewin

La notte del 43
 - S. Spizzichino

A Sant'Andrea...
 - C. Forti

Di fronte a Hitler
 - G. Limentani






"In mano agli ebrei"

La reazione controilluminista, alimentata dalla crisi del modello comunitario feudale, che si salda all’antigiudaismo cattolico; l’emancipazione che ha reso invisibile il nemico e lo stereotipo dell’ebreo usuraio; perché alcune correnti del socialismo cedettero alle argomentazioni degli antisemiti. Intervista a Michele Battini.

chiudi