Logo Una Città
i nostri libri
Vai al catalogo completo dei libri

storie
Sapere
di capirsi



All’improvviso si vide che nessuno si poteva più iscrivere all’università e che, fra gli studenti ebrei, potevano finire l’università soltanto quelli della mia generazione, quelli, cioè, del ’18, del ’19, perché già iscritti. Ma dopo di loro nessuno poteva andarci più.


Dall'intervista a Bianca Guidetti Serra, (Torino, 19 agosto 1919 – Torino, 24 giugno 2014), avvocatessa torinese, che per tanti anni ha difeso gratuitamente operai, studenti e associazioni.
Leggi l'intervista:
Leggi tutto

 
cosa sta succedendo

LE ROVINE
E LE MACERIE


Una sinistra incapace di capire il cambiamento della società, finita nell’autoreferenzialità di gruppi dirigenti preoccupati solo di riprodursi; il fallimento dell’esperimento del Brancaccio e l’illusione che bastasse "richiamare” i delusi della sinistra per ricostruirne una; le parole da rimettere in discussione, progresso, governabilità, riformismo; l’idea che i ricchi risolveranno i problemi dei poveri; la rivoluzione di capacità e la microfisica della speranza. Intervista ad Andrea Ranieri.An­drea Ra­nie­ri, già se­gre­ta­rio re­gio­na­le del­la Cgil Li­gu­ria, se­na­to­re e poi as­ses­so­re al­la cul­tu­ra del Co­mu­ne di Ge­no­va, mem­bro del­la di­re­zio­ne na­zio­na­le del Par­ti­to De­mo­cra­ti­co fi­no al 2015, suc­ces­si­va­men­te ha par­te­ci­pa­to al pro­ces­so co­sti­tuen­te di Si­ni­stra Ita­lia­na. Leggi tutto
cosa sta succedendo
UN'ESISTENZA
DEGNA
Il reddito di cittadinanza, attribuito su base universale e incondizionata, prima di essere una forma di protezione dalla povertà, sarebbe una garanzia di libertà e uguaglianza; un dibattito, quello sorto attorno a forme più prosaiche di reddito minimo, che risponde a un cambio di paradigma nel lavoro e nel welfare; le proposte, forse utopiche, di Van Parijs, che però permetterebbero all’Unione europea di mostrare finalmente anche un volto solidale. Intervista a Giuseppe Bronzini.

Giu­sep­pe Bron­zi­ni, pre­si­den­te del­la se­zio­ne la­vo­ro del­la Cor­te di cas­sa­zio­ne, è nel Co­mi­ta­to dei ga­ran­ti del­la Fon­da­zio­ne Bas­so e tra i fon­da­to­ri del­l’As­so­cia­zio­ne Ba­sic in­co­me net­work Ita­lia Leggi tutto

i libri di una città

Francesco Papafava

Scritti e interviste


 A cura di Giovanna Dolcetti
e della redazione di "Una città"

Ed. Una città, 2016
248 pagine
Prezzo € 12,00
Per gli abbonati € 10,00
acquista

Un libro dedicato a Francesco Papafava, scomparso nel 2013, in cui, oltre al ricordo di alcuni amici e alla prefazione di Giovanna Dolcetti, sono raccolte alcune interviste da lui fatte per "Una città” e alcuni saggi pubblicati su "Nuova Antologia” e "Belfagor”
Internazionalismo


Primavera araba

Dopo cinquant'anni

Si parla di "rinascita” dell’Africa, ma oggi come ieri l’unica risorsa vera restano le materie prime, per raggiungere le quali ci vogliono infrastrutture, che la Cina usa "donare”; un continente ancora in gran parte rurale ma in cui la Nigeria diventerà il terzo paese più popoloso del mondo e le disuguaglianze stanno esplodendo. Intervista ad Anna Maria Gentili.




L'altra tradizione


Se vuoi sfogliare Giustizia e Libertà, Politics, Tempo Presente di Silone e Chiaromonte, l'Unità di Salvemini, Quarto Stato di Rosselli e Nenni, Mercurio di Alba De Cespedes e altro ancora vai al sito della biblioteca Gino Bianco.
www.bibliotecaginobianco.it


L'altra tradizione è la tradizione non marxista del movimento socialista e democratico, una tradizione pluralistica dalle tante anime: quella del socialismo libertario o liberale, quella socialdemocratica e quella repubblicana, mazziniana o federalista, ma accomunate tutte dal culto della libertà, dallo spirito democratico, mutualista e federalista, dalla diffidenza verso lo stato centralista e burocratico.
Vai alla pagina...



Quelle tredici baracche

L’esperienza straordinaria del Centro educativo italo-svizzero fondato dal Soccorso operaio svizzero, nell’immediato dopoguerra in una Rimini devastata; una scuola elementare e un asilo ispirati alla pedagogia laica e libertaria dell’educazione attiva; la figura luminosa di Margherita Zoebeli che, a partire dall’impresa del ‘38 in Spagna per mettere in salvo orfani della guerra civile, ha dedicato tutta la vita ai bambini; la grande amarezza del ‘68.
Intervista a Carlo De Maria.
ultimo tweet

Ricordarsi

Latte Nero
(Celan)


Quel mobile - A. Segre
Le bucce delle mele - H. Vidal

I Cividalli
 - P. Cividalli Lazard

Il babbo non c'è - E. Fano

Da Salonicco
 - J. Stroumsa

Il 38, il 48 - P. Cividalli

Di campo in campo
 - M. Artman

57 anni - L. Pressl Lewin

La notte del 43
 - S. Spizzichino

A Sant'Andrea...
 - C. Forti

Di fronte a Hitler
 - G. Limentani






"In mano agli ebrei"

La reazione controilluminista, alimentata dalla crisi del modello comunitario feudale, che si salda all’antigiudaismo cattolico; l’emancipazione che ha reso invisibile il nemico e lo stereotipo dell’ebreo usuraio; perché alcune correnti del socialismo cedettero alle argomentazioni degli antisemiti. Intervista a Michele Battini.

chiudi