problemi di scuola

Trovati 144 elementi per questo argomento.

Una Città 178 / 2010
QUEL TORNIO DEGLI AMERICANI
Intervista a Margherita Russo e Iari Nora di Gianni Saporetti
Avvicinare la scuola all’impresa in un distretto della meccanica di eccellenza come Modena, dove la formazione sta diventando un problema, è lo scopo di Officina Emilia; i ragazzi entrano nelle fabbriche, ascoltano i lavoratori e poi al museo laboratorio prendono confidenza con materiali, attrezzi e macchine, costruiscono oggetti, smontano biciclette...; a scuola ma anche in famiglia non si parla più di lavoro, i ragazzi dei licei e anche dei professionali arrivano all’università totalmente incapaci di mettersi in gioco, che è proprio ciò che oggi richiedono le imprese; intervista a Margherita Russo e a Iari Nora

Una Città 177 / 2010
A SCUOLA CON IL SINTOMO...
Intervista a Marina Baguzzi e Marco Lodi di Barbara Bertoncin
Un gruppo di insegnanti che da anni si ritrova ogni mese, con una supervisione, per discutere casi difficili, non per improvvisarsi provetti psicologi, ma per fare meglio il proprio mestiere; l’importanza di non stroncare il sintomo, perché è sempre una risposta intelligente; intervista a Marina Baguzzi e Marco Lodi.

LO SPRECO D'INFANZIA
Intervista a Grazia Honegger Fresco di Paola Sabbatani
Malgrado sia passato un secolo, gli insegnamenti che Maria Montessori trasse dall’osservazione del comportamento spontaneo dei bambini, innanzitutto l’azione libera, la concentrazione e il bisogno di stabilità, dovrebbero tuttora fondare la pedagogia dell’infanzia, ma non è così... Intervista a Grazia Honegger Fresco.

Una Città 176 / 2010
MA PERCHE', VOI CONOSCETE CHANCE?
Intervista a Patrizia, Fortuna e Maria di Cesare Moreno
Lasciate da parte, senza un cenno, senza spiegazioni; eppure l’esperienza delle “mamme sociali” aveva accompagnato l’impegno dei maestri di strada fin dall’inizio; l’incapacità della burocrazia e della politica di “vedere” l’energia, ai fini pubblici e sociali, dei cittadini. Intervista a Patrizia, Fortuna e Maria.

Una Città 175 / 2010
QUATTRO SI PERDONO
Intervista a Alessandro Cavalli di Barbara Bertoncin
Il corpo insegnante più vecchio e femminilizzato d’Europa, al contrario della rappresentazione mediatica, è in realtà contento del proprio mestiere, soprattutto grazie al rapporto coi ragazzi; il problema, ideologico e metodologico, della valutazione e quello degli scarsi consumi culturali; intervista a Alessandro Cavalli.

Una Città 173 / 2010
DOPO DUE VERSI DI LEOPARDI
Intervista a Laura Ortensi, Chiara Vocetti, Gianpiero Da Costa, Annalisa Piazzesi di Barbara Bertoncin
Intere classi che non salutano il professore, l’abitudine dalle elementari a dare del tu, genitori quasi sempre dalla parte dei figli, ma soprattutto le difficoltà enormi di concentrazione di una generazione di “nativi digitali”, come li hanno definiti, peraltro molto svegli. A parlare sono degli insegnanti della provincia padovana.

Una Città 164 / 2009
NON LASCIARLI ANDAR VIA
Intervista a Onofrio di Giovanni di Enzo Ferrara
Che la scuola pubblica riesca a essere, come da mandato, “scuola di tutti e di ciascuno”, facendo avanzare tutti senza penalizzare chi è più avanti, non è impossibile; un buon insegnamento ai ragazzi stranieri è un investimento nel futuro; l’apertura al quartiere che apre al mondo. Intervista a Onofrio di Giovanni.

Una Città 162 / 2009
MI DIA LA NOTA
Intervista a Laura Manassero di Gianni Saporetti
Giovani che intuiscono ma non memorizzano, che ti seguono dove vuoi ma che poi hanno un’altra vita che tu non conosci, al contrario dei giovani stranieri che vogliono imparare, hanno una memoria di ferro e cercano un adulto che li guidi; l’utilità della punizione che responsabilizza e “libera” anche. Intervista a Laura Manassero.

Una Città 160 / 2008
NON SOLO NO
Intervista a Federica Musetta e Giorgio Paterna di Stefano Ignone
Un movimento, quello dell’Onda, che nasce orizzontale e senza leader, ed è composto da studenti disaffezionati alla politica dei partiti. Intervista a Federica Musetta e Giorgio Paterna.

Una Città 159 / 2008
I BAMBINI DI ADESSO...
Intervista a Anna Lona di Barbara Bertoncin
Una riforma poco trasparente, che porta con sé il grave sospetto di essere pura manovra economica. Una levata di scudi che sconta il limite di sembrare una mortificante difesa corporativa. Il pericolo che sia finita la “scuola di tutti”. Una generazione di bambini che sanno tante cose, ma sono molto fragili. Intervista a Anna Lona.