problemi di lavoro

Trovati 278 elementi per questo argomento.

Una Città 180 / 2011
IL DISTRETTO FAMILY FRIENDLY
Intervista a Arianna Visentini di Barbara Bertoncin
A Mantova sempre più aziende stanno adottando forme di conciliazione famiglia-lavoro, dal part-time, alla formazione al rientro dalla maternità, fino alla spesa in comune; la scoperta che in fondo basta poco e la convinzione che la conciliazione può essere anche un fattore di competitività. Intervista a Arianna Visentini.

IL CURRICULUM DI 53 PAGINE
Intervista a Libero Zuppiroli di Francesca Barca
Le università europee hanno abbandonato il cosiddetto modello humboldtiano che aveva come scopo la comprensione del mondo, a favore di quello anglosassone che, in nome del merito e della competizione, rischia però di trasformarle in un supermercato in cui si vende e si compra sapere. Intervista a Libero Zuppiroli.

Una Città 179 / 2010
ASSOCIARSI PER VIVERE MEGLIO
Intervista a Sergio Bologna e Anna Soru di Barbara Bertoncin
Essere un lavoratore autonomo non può voler dire rassegnarsi a una situazione segnata dall’essere considerati dallo Stato e dai sindacati un’anomalia da ricondurre entro le forme del lavoro dipendente; gli effetti della crisi e la ricerca di una forma di welfare nella rete delle relazioni; intervista a Sergio Bologna e Anna Soru.

IL CORAGGIO DI RESTARE
Intervista a Tommaso Di Nardo, Gennaro Aletta e Cristina Liguori di Barbara Bertoncin


PAPA' NON DORMIVA...
Intervista a Angelo Punzi di Barbara Bertoncin
Una fabbrica d’eccellenza in un territorio desolato, un rapporto molto buono con i dipendenti, il sindacato che c’è, le banche che ora ti tengono in considerazione, la fatica tantissima, il periodo buio quando ti dicevano: “fallisci”. Intervista a Angelo Punzi.

Una Città 178 / 2010
PARTECIPAZIONE E INNOVAZIONE
Intervista a Luciano Pero di Barbara Bertoncin
Il sistema adottato a Pomigliano, il Wcm, è solo un’evoluzione del toyotismo, e anche l’Ergo Uas ha più uno scopo ergonomico che di controllo; l’errore dei sindacati di non aver chiesto, in cambio di innegabili sacrifici, una maggiore partecipazione degli operai alla progettazione; i contratti “a menù”. Intervista a Luciano Pero.

UN LAVORO BRUTTO
Intervista a Ahmed di Gianni Saporetti
L’arrivo in Italia al seguito del fratello, l’esperienza in hotel, in fabbrica e infine la scelta di mettersi in proprio, come padroncino; un lavoro, quello del corriere, faticoso e stressante, sopportato solo per far studiare i figli, nell’attesa che diventino grandi, per poi poter tornare finalmente in Marocco; intervista a Ahmed.

QUEL TORNIO DEGLI AMERICANI
Intervista a Margherita Russo e Iari Nora di Gianni Saporetti
Avvicinare la scuola all’impresa in un distretto della meccanica di eccellenza come Modena, dove la formazione sta diventando un problema, è lo scopo di Officina Emilia; i ragazzi entrano nelle fabbriche, ascoltano i lavoratori e poi al museo laboratorio prendono confidenza con materiali, attrezzi e macchine, costruiscono oggetti, smontano biciclette...; a scuola ma anche in famiglia non si parla più di lavoro, i ragazzi dei licei e anche dei professionali arrivano all’università totalmente incapaci di mettersi in gioco, che è proprio ciò che oggi richiedono le imprese; intervista a Margherita Russo e a Iari Nora

Una Città 177 / 2010
L'HO LETTO, MI E' PIACIUTO
Intervista a Luigi Spagnol di Edoardo Albinati e Barbara Bertoncin
La storia del gruppo editoriale Mauri Spagnol che da anni sta rilevando piccole e grandi case editrici con l’ambizione di conservare la loro identità e il loro prestigio; la passione tardiva per i libri per ragazzi, che porta alla scoperta di Harry Potter; il fenomeno dei giga seller e la convinzione che tutto meriti di finire in un bel libro; intervista a Luigi Spagnol.

Una Città 176 / 2010
LA LINEA DELLA RECIPROCITA'
Intervista a Bruno Manghi di Gianni Saporetti
Il problema se da Pomigliano potranno uscire prodotti decenti e l’esempio di Belo Horizonte; “tanti diritti poca contrattazione”; il contratto nazionale, che è la scala mobile, e le novità contrattuali della conciliazione; l’inevitabile partecipazione, anche azionaria, dei lavoratori; gli enti bilaterali e i precari. Intervista a Bruno Manghi.