problemi d'ambiente

Trovati 98 elementi per questo argomento.

Una Città 143 / 2006
PRIMO, CAMBIARE COMPORTAMENTO
Intervista a Mario Palazzetti di Luciano Coluccia
Una dipendenza, quella energetica, da contrastare eliminando innanzitutto i grandi sprechi. L’abitudine, sbagliatissima, di considerare il consumo energetico come un indice del benessere. La risorsa del pagamento a consumo. Quel che si può fare con le vetrate a schiera dei palazzi di uffici. Le false speranze che si appuntano sull’idrogeno. L’eolico che può servire da frangivento. Intervista a Mario Palazzetti.

LA SCOMMESSA CO2
Intervista a Sergio Gatteschi di Luciano Coluccia
Scommettere, insieme agli studenti di una scuola, per esempio, su una riduzione significativa dei consumi energetici solo individuando ed eliminando gli sprechi. Un approccio ai problemi ambientali ed energetici che deve essere finalmente pragmatico. Intervista a Sergio Gatteschi.

SPECCHIO DELLE MIE BRAME
Intervista a Stefania Senno di Enzo Ferrara
Il giorno che una nube stravolse la vita di una bambina. Una casa appena costruita da abbattere, e poi il trasferimento in un’altra regione per dimenticare, il viso sfigurato dalle cicatrici... intervista a Stefania Senno.

Una Città 142 / 2006
PIU’ BICI
Intervista a Davide Maggi e Annibale Osti di Barbara Bertoncin
Dall’esperienza di un’officina per riparare le biciclette nata in un centro sociale l’idea di una rete di stazioni per biciclette in punti strategici di Milano, in cui poter noleggiare e fare anche manutenzione, una competenza semplice, alla portata di tutti. L’esperienza di “critical mass”, raduni di ciclisti che, raggiungendo una certa massa critica, si reimpossessano della strada. Intervista a Davide Maggi e Annibale Osti.

Una Città 139 / 2006
BRUCIARE I RIFIUTI?
Intervista a Renzo Tomatis di Maria Mazzoli
Ogni combustione produce effetti tossici, in particolare diossine che, non essendo degradabili, restano nel terreno ed entrano nella catena alimentare. La riduzione delle emissioni di sostanze inquinanti, che ha un costo, è osteggiata dall’impresa. La possibilità di ridurre drasticamente la necessità di bruciare i rifiuti. Un consumismo spesso indotto e irrazionale che diventa costume. Intervista a Renzo Tomatis.

ALTERNATIVE CONCRETE
Intervista a Mattia Maistri di Pieralberto Valli
A partire dalla lotta contro un mega inceneritore, la ricerca di soluzioni concrete al problema dei rifiuti, dal ritorno a contenitori da non buttare, ai supermercati che vendono solo detersivi ecologici, alla raccolta differenziata e consegnata, dal cittadino stesso, a un eco-centro. Intervista a Mattia Maistri.

Una Città 138 / 2006
SOPRA LE VASCHE
Intervista a Simona, Oriana, Nadia, Saul, Stefano, Max e Lele di Gianni Saporetti
A Seveso, nome che ha lo stigma della catastrofe ambientale, grazie all’impegno di Legambiente e altre associazioni, proprio la memoria è diventata un valore aggiunto del luogo. Il Bosco delle querce, uno stupendo parco cresciuto sulle vasche dei detriti tossici, oggi è meta di scolaresche che fanno educazione ambientale e di campi, anche internazionali. Ne parlano Simona, Oriana, Nadia, Saul, Stefano, Max e Lele.

Una Città 137 / 2006
IL PETROLIO E’ FINITO
Intervista a Guglielmo Ragozzino di Gianni Saporetti
Il pianeta, e così i giacimenti di petrolio, non sono infiniti. Le previsioni sul “picco” della parabola del petrolio. Quello che per i prossimi trent’anni non potrà cambiare è l’uso del petrolio per i trasporti. La motorizzazione della Cina e dell’India e i rischi di un collasso ambientale. La guerra dell’Iraq per “tenere aperti i rubinetti”. Le scelte dell’industria automobilistica che non cambiano. Intervista a Guglielmo Ragozzino.

Una Città 136 / 2006
IL BENE COMUNE DELLA SEMENTE
Intervista a Giorgio Cingolani di Enzo Ferrara
Il tentativo dei grandi produttori di brevettare ciò che fino ad oggi era un bene comune, le sementi, renderà totale la dipendenza del contadino e porterà in rovina i coltivatori del terzo mondo legati a mercati e monete locali. Il circolo disastroso fra monocolture intensive, uso di fertilizzanti e pesticidi, e sementi ibride o modificate geneticamente. L’illusione della rivoluzione verde. Intervista a Giorgio Cingolani.

Una Città 135 / 2006
L’IPOTECA DELLO SVILUPPO
Intervista a Erasmo Venosi di Alessandra Zendron
Un’opera, quella dell’alta velocità, faraonica nei costi, totalmente a carico dello Stato, che ipotecherà qualsiasi ipotesi di sviluppo del Paese e qualsiasi progetto di ammodernamento di una rete ferroviaria del tutto inadeguata. La follia del presunto asse Lisbona-Kiev, con addirittura tre larghezze diverse fra le rotaie. Una stampa, quella italiana, condizionata da altri interessi. Intervista a Erasmo Venosi.