problemi di scuola

Trovati 143 elementi per questo argomento.

Una Città 197 / 2012
L'ORA DELLE DOMANDE
Intervista a Eila Bolkart di Sarah Baldiserra
Una giornata tipo in una scuola finlandese, con il “poliziotto scolastico”, che parla ai ragazzi di bullismo e dei pericoli di internet, e l’educazione “domestica”, in cui maschi e femmine imparano a cucinare e lavare; un ambiente in cui vigono la massima franchezza ma anche il rispetto. Intervista a Eila Bolkart.

Una Città 196 / 2012
SCUOLE LIBERE
Intervista a Thomas Packer di Barbara Bertoncin e Giovanni Maragno, trad. a cura di Sarah Baldiserra
Nel Regno Unito si stanno sperimentando le Free School, scuole fondate da genitori, insegnanti, leader religiosi, finanziate dallo Stato, gratuite per gli allievi, ma libere nell’impostazione dell’insegnamento; alla West London si insegna il latino, si fa musica e la disciplina è ferrea... Intervista a Thomas Packer.

Una Città 192 / 2012
QUELLE TREDICI BARACCHE
Intervista a Carlo De Maria di Gianni Saporetti e Franco Melandri
L’esperienza straordinaria del Centro educativo italo-svizzero fondato dal Soccorso operaio svizzero, nell’immediato dopoguerra in una Rimini devastata; una scuola elementare e un asilo ispirati alla pedagogia laica e libertaria dell’educazione attiva; la figura luminosa di Margherita Zoebeli che, a partire dall’impresa del ‘38 in Spagna per mettere in salvo orfani della guerra civile, ha dedicato tutta la vita ai bambini; la grande amarezza del ‘68. Intervista a Carlo De Maria.

Una Città 189 / 2011
IL RUMORE DELL'ADIGE
Intervista a Adriana Pegoretti, Anna Lona e Valerio Goattin. di Barbara Bertoncin
La voglia di far qualcosa per il proprio quartiere, la scoperta di quanto sia importante, per i ragazzini stranieri, andare bene a scuola; un progetto per valorizzare le competenze multimediali; una scuola ancora troppo centrata sui contenuti, anziché sul saper fare. Intervista a Adriana Pegoretti, Anna Lona e Valerio Goattin.

Una Città 187 / 2011
L’OFFICINA DI IÑIGO...
Intervista a Enrique Martínez Reguera di Luca Rossomando
Trasferirsi in un quartiere disagiato di Madrid per dare un’altra chance a ragazzini emarginati; gli anni della miseria e poi l’arrivo, devastante, della droga; la lotta contro un sistema che considera i bambini dei numeri e la scoperta di aver lasciato comunque qualche traccia... Intervista a Enrique Martínez Reguera.

Una Città 183 / 2011
IL PEREGRINARE PEDESTRE
Intervista a Ugo Leone di Barbara Bertoncin
L’assurdità di non insegnare più la geografia proprio quando la conoscenza del territorio diventa una necessità nella vita quotidiana della gente; l’estrema pericolosità del Vesuvio, vulcano esplosivo, non effusivo; l’assoluta irresponsabilità delle politiche urbanistiche della Campania. Intervista a Ugo Leone.

Una Città 180 / 2011
CENERENTOLA CHI?
Intervista a Antonella Cilento di Barbara Bertoncin
Ragazzini a cui nessuno racconta più le favole, bambine il cui l’unico sogno, da grandi, è “fare la mamma”, ma anche classi che cacciano il bidello per non dover interrompere un racconto...; il resoconto di quasi vent’anni di laboratori di scrittura nelle scuole del nord e del sud. Intervista a Antonella Cilento.

IL CURRICULUM DI 53 PAGINE
Intervista a Libero Zuppiroli di Francesca Barca
Le università europee hanno abbandonato il cosiddetto modello humboldtiano che aveva come scopo la comprensione del mondo, a favore di quello anglosassone che, in nome del merito e della competizione, rischia però di trasformarle in un supermercato in cui si vende e si compra sapere. Intervista a Libero Zuppiroli.

Una Città 179 / 2010
COMPUTARE, COMPUTER
Intervista a Andrea de Martini e Donatella Marchiori di Barbara Bertoncin
Insegnare il latino come fosse una lingua naturale, quindi partendo dal contesto, dalla lettura, perfino da scambi orali in classe, per passare solo in un secondo momento alle declinazioni; un metodo appassionante che però chiede all’insegnante umiltà e rigore; intervista a Andrea de Martini e Donatella Marchiori.

Una Città 178 / 2010
QUEL TORNIO DEGLI AMERICANI
Intervista a Margherita Russo e Iari Nora di Gianni Saporetti
Avvicinare la scuola all’impresa in un distretto della meccanica di eccellenza come Modena, dove la formazione sta diventando un problema, è lo scopo di Officina Emilia; i ragazzi entrano nelle fabbriche, ascoltano i lavoratori e poi al museo laboratorio prendono confidenza con materiali, attrezzi e macchine, costruiscono oggetti, smontano biciclette...; a scuola ma anche in famiglia non si parla più di lavoro, i ragazzi dei licei e anche dei professionali arrivano all’università totalmente incapaci di mettersi in gioco, che è proprio ciò che oggi richiedono le imprese; intervista a Margherita Russo e a Iari Nora