Tutte le interviste

Nome Cognome Dal Al
Argomento Dal Al
Ricerca Dal Al

Le interviste dell'ultimo numero

IL DOMINUS DELL’ECONOMIA
Intervista a Salvatore Biasco di Gianni Saporetti
La debolezza dell’Europa, evidente nella confusione dei mezzi messi in campo contro la crisi; la necessità di crediti irredimibili o a lunghissima scadenza; dall’uscita dall’euro una reazione a catena catastrofica che porterebbe alla bancarotta delle nostre banche; l’ineludibilità di una patrimoniale, anche se non ora, e della lotta all’evasione; la ritrovata centralità dello Stato nell’economia e l’occasione, e la necessità, di grandi riforme. Intervista a Salvatore Biasco.

DIDATTICA  A DISTANZA
Intervista a Massimo Bardin di Enrica Barbero
La didattica emergenziale imposta dall’arrivo della pandemia ha svelato alcuni nodi critici: il voto che, soprattutto nei licei, rischia di essere diventato il vero collante che tiene insieme i vari soggetti della scuola, a partire dai genitori, e poi l’importanza della passione e della responsabilità. L’auspicio che da queste settimane, faticose, ma anche appassionanti, esca una rinnovata riflessione su cosa significa insegnare oggi. Intervista a Massimo Bardin.

SIAMO SEMPRE IN CONNESSIONE
Intervista a Annarosa Martini di Enrica Barbero
Con la classroom i ragazzi sono più presenti, si interloquisce ad ogni ora del giorno, e sono anche spinti ad autogestirsi; chi era poco informatizzato è stimolato a recuperare e gli insegnanti sono costretti ad adeguarsi a una nuova didattica. Intervista ad Annarosa Martini.

L'ANNO DEL PIPISTRELLO
Intervista a Leonardo Ancillotto di Barbara Bertoncin
Il pipistrello, l’unico mammifero che vola, ha uno straordinario sistema immunitario che gli permette di ospitare molteplici virus senza ammalarsi; l’estrema varietà, la lunga notturnalità, le canzoni del maschio e le salde comunità delle femmine; un animale la cui vita è scandita dalle stagioni e e dalle temperature; l’importanza di preservare l’habitat della fauna selvatica, una delle possibili lezioni di Covid-19. Intervista a Leonardo Ancillotto.

L'INTERPRETE
Intervista a Umberto Cini di Barbara Bertoncin, Bettina Foa
Una passione, quella per la Grecia e la sua lingua, nata in Svezia, nella frequentazione dei giovani fuggiti dal regime dei colonnelli e poi la domanda a Bruxelles, la Grecia che entra nell’Unione europea quando ancora mancano interpreti per quella lingua; l’ambizione di interpretare la parola, lo spirito e perfino il carattere di chi parla; un mestiere che ebbe uno sviluppo enorme con le simultanee del processo di Norimberga. Intervista a Umberto Cini.