Logo Una Città
i nostri libri
Vai al catalogo completo dei libri
tutti i servizi fotografici
Akka, Marocco

UNA CITTA n. 194 / 2012

Fausto Fabbri - Akka

Foto di Fausto FabbriFoto di Fausto FabbriFoto di Fausto FabbriFoto di Fausto FabbriFoto di Fausto Fabbri
Foto di Fausto FabbriFoto di Fausto FabbriFoto di Fausto FabbriFoto di Fausto FabbriFoto di Fausto Fabbri
Foto di Fausto FabbriFoto di Fausto Fabbri
Akka, destinazione dell’edizione 2012 della "Carovana dei libri” di Jamila Hassoune, piccola città marocchina situata a 62 km da Tata, è una delle più grandi oasi del Marocco; dotata di un impianto di irrigazione che è stato volutamente mantenuto nella sua costruzione originale (canali scavati nell’argilla e chiuse artigianali), ha una piantagione importante di palme da datteri. La sua popolazione è perlopiù berbera. La comunità di Akka è particolarmente vivace: ci sono decine di associazioni impegnate nel sociale, nell’agricoltura, nell’educazione e nell’assistenza sanitaria. Le autorità locali si sono molto impegnate in questi ultimi anni per dare qualche prospettiva, anche lavorativa, alle nuove generazioni e qualche successo l’hanno avuto: oggi i giovani di Akka non se ne vanno più.


dal nostro blog
0
24 ottobre 2017

Per un sindacato unito. Dalla lettera di Pierre Carniti a Cgil, Cisl e Uil

… Il lavoro da sviluppare è, dunque, quello di cogliere l’unità nella diversità e di trasformare il superamento delle diversità … ...

segui
0
24 ottobre 2017

Denti

Un venerdì mattina dello scorso marzo, a Salisbury, Maryland, già due ore prima del sorgere del sole si poteva vedere … segui


0
18 ottobre 2017

Epistocrazia

Su “Le Monde”, il costituzionalista Alexandre Viala, nell’interrogarsi su quale sia il modello di governo che ha in mente Macron, … ...

segui
0
17 ottobre 2017

Fuori dalla scuola

Marie, 13 anni, amava l’inglese e Shakespeare, ma non riusciva a controllare il suo comportamento. Non può farci nulla, si … segui


0
11 ottobre 2017

Disuguaglianze in Germania

Alla vigilia delle elezioni in Germania, il “Financial Times” ha dedicato un pezzo alla povertà in Germania, o più precisamente … ...

segui




chiudi