Logo Una Città
i nostri libri
Vai al catalogo completo dei libri
tutti i servizi fotografici
Jarmark, Varsavia

UNA CITTA n. 171 / 2010

Fausto Fabbri - Varsarvia

Jarmark, VarsaviaJarmark, VarsaviaJarmark, VarsaviaJarmark, VarsaviaJarmark, Varsavia
Jarmark, VarsaviaJarmark, Varsavia
Jarmark, a Varsavia, è il più grande mercato nero a cielo aperto d’Europa. Originariamente ubicato nel vecchio stadio cittadino, trasformato in bazar dopo il 1989, negli anni è diventato famoso come luogo in cui si può comprare di tutto: abiti, souvenir, vodka, ma anche fucili d’assalto AK47, e poi migliaia di cd e film piratati. I commercianti non sono solo polacchi, ma anche coreani, russi, vietnamiti. Gli acquirenti arrivano dalla Polonia, ma anche dall’Europa. A lungo i traffici, perlopiù illegali e talvolta criminali, sono stati tollerati, se non altro perché pare che l’incredibile e in parte oscuro giro d’affari di Jarmark complessivamente dia lavoro a circa 60.000 persone. Ora è stato deciso che quello spazio tornerà alla sua destinazione originaria, quella di Stadio nazionale della Polonia. La demolizione è iniziata a settembre del 2008. Il mercato si è trasferito accanto allo stadio.



dal nostro blog
0
24 ottobre 2017

Per un sindacato unito. Dalla lettera di Pierre Carniti a Cgil, Cisl e Uil

… Il lavoro da sviluppare è, dunque, quello di cogliere l’unità nella diversità e di trasformare il superamento delle diversità … ...

segui
0
24 ottobre 2017

Denti

Un venerdì mattina dello scorso marzo, a Salisbury, Maryland, già due ore prima del sorgere del sole si poteva vedere … segui


0
18 ottobre 2017

Epistocrazia

Su “Le Monde”, il costituzionalista Alexandre Viala, nell’interrogarsi su quale sia il modello di governo che ha in mente Macron, … ...

segui
0
17 ottobre 2017

Fuori dalla scuola

Marie, 13 anni, amava l’inglese e Shakespeare, ma non riusciva a controllare il suo comportamento. Non può farci nulla, si … segui


0
11 ottobre 2017

Disuguaglianze in Germania

Alla vigilia delle elezioni in Germania, il “Financial Times” ha dedicato un pezzo alla povertà in Germania, o più precisamente … ...

segui




chiudi