Logo Una Città
i nostri libri
Vai al catalogo completo dei libri
tutte le interviste

Ricerca intervistato
Nome Cognome Limita la ricerca:
dal   al  (compresi)

Ricerca per argomento
Limita la ricerca:
dal   al  (compresi)

Ricerca parola o frase
Limita la ricerca:
dal   al  (compresi)



Le interviste dell'ultimo numero
IMPARARE DISCUTENDO
Intervista a Antonio Brusa di Barbara Bertoncin
L’errore di credere che basti conoscere una materia per saperla insegnare che tanto ha ostacolato, anche dentro l’università, la crescita di una competenza didattica; il problema di una scuola dove l’insegnamento della storia non arriva mai al presente e la grande occasione, per gli insegnanti, offerta dalle “questioni sensibili” dove il sapere esce dall’aula e intercetta la vita; i pericoli legati alle storie identitarie e il possibile antidoto della storia mondiale. Intervista a Antonio Brusa.

IL FARDELLO DELL'EUROPA
Intervista a Ferruccio Pastore di Barbara Bertoncin
Le difficoltà dell’Europa alle prese con la "crisi dei rifugiati", che è in realtà una crisi dei sistemi di accoglienza, e i limiti della distinzione tra flussi spontanei e forzati; la significativa scelta del termine “burden” e la figura del richiedente asilo: da eroe o comunque vittima durante la Guerra fredda, a soggetto che mette a repentaglio il welfare dello stato che lo accoglie; il contestato accordo con la Turchia, che però sta tenendo in piedi l'Europa. Intervista a Ferruccio Pastore.

UNA LINGUA PER GENITORE
Intervista a Cafer Ylmaz, Silvia Rosselli di Dario Becci, Lisa Massetti
L’arrivo in Germania in fuga dalla Turchia, dove la situazione per i curdi si fa difficile, l’aiuto dei parenti arrivati prima, anche per trovare lavoro, gli episodi di discriminazione, ma anche l’incontro con persone buone; la formazione di una famiglia “mista”, curdo-italiana, l’arrivo dei figli e la non facile decisione di quale lingua parlare in casa; la risorsa delle nuove generazioni, che fanno da ponte, e l’importanza di sentirsi a casa. Intervista a Cafer Yilmaz e Silvia Rosselli.

LA CULTURA DELLA MEMORIA
Intervista a Tomasz Kizny di Lanfranco Di Genio
­­La realtà dei gulag, dove milioni di prigionieri morirono di fame, completamente sfiniti per le dure condizioni di lavoro, i loro corpi congelati e sotterrati senza tombe e senza nome; il terrore della vita quotidiana nel campo dove si poteva finire, sotto Stalin, anche solo per una parola sbagliata; l’indifferenza degli intellettuali europei per la storia dei gulag sovietici; il lungo viaggio attraverso la Siberia alla ricerca delle foto dei gulag e di ciò che ne rimane. Intervista a Tomasz Kizny.

QUESTO POSTO E' VOSTRO!
Intervista a Giampietro "Nico" Berti di Franco Melandri, Gianni Saporetti
L’idea di Bakunin, la libertà dell’altro che completa la mia, e quella di Kant, la mia che finisce dove inizia quella dell’altro; la contraddizione anarchica fra la critica al principio di autorità, il massimo cioè della secolarizzazione, del disincanto, e l’idea della libertà come autenticità, che esprime un nuovo incantamento; la scena chiave del ’36, quando Companys, presidente della generalità della Catalogna, si alza dalla scrivania... Intervista a Nico Berti (seconda e ultima puntata).




chiudi