Logo Una Città
i nostri libri
Vai al catalogo completo dei libri
tutte le interviste

Ricerca intervistato
Nome Cognome Limita la ricerca:
dal   al  (compresi)

Ricerca per argomento
Limita la ricerca:
dal   al  (compresi)

Ricerca parola o frase
Limita la ricerca:
dal   al  (compresi)



Le interviste dell'ultimo numero
SISTEMARE LE COSE
Intervista a Luciano Orsi di Barbara Bertoncin
La possibilità di por fine alla propria vita con il suicidio assistito o l’eutanasia, non può essere negata grazie alla diffusione, per altro fondamentale, delle cure palliative; la sedazione profonda che non accelera la morte; l’alimentazione artificiale che è una cura a tutti gli effetti; l’importanza delle direttive anticipate e delle “conversazioni di fine vita”; la preparazione dei medici a “mettersi a fianco” e la volontà, ricorrente e angosciante, di “sistemare le cose”. Intervista a Luciano Orsi.

QUEI QUARTIERI NON CI SONO PIU'
Intervista a Wlodek Goldkorn di Gianni Saporetti
Macron che ha messo un fermo alle mire di Putin e Trump che, col giuramento sulla palla luminosa, se fa sul serio e durerà, ha aperto la strada alla guerra mondiale; la crisi delle democrazie, che va ben oltre la sconfitta dei populismi, perché, con la globalizzazione, è in crisi l’agire collettivo che le sostanziava e l’idea stessa di progresso; le città baluardo nel mondo di cosmopolitismo e civiltà dei modi e la crisi, auspicata ma rischiosa, degli stati nazionali. Intervista a Wlodek Gorldkorn.

LA LUNGA VITA DI UNA DISCARICA
Intervista a Giorgio Bono di Barbara Bertoncin
Il grande problema dello smaltimento dei rifiuti, una volta abbandonate le discariche, vere bombe ecologiche la cui estrema pericolosità dura 50 anni; le difficoltà della raccolta differenziata, in particolare per il rifiuto residuo, che non è oggetto di riciclo e si deve pagare per smaltirlo; il prezzo della carta da macero che lo fa la Cina; l’avveniristico impianto israeliano che raccoglie tutto insieme e separa poi; la tariffa puntuale dove paghi per quel che butti. Intervista a Giorgio Bono.

5 MESI DI VITA A OGNI KM
Intervista a Giuseppe Costa di Barbara Bertoncin, Francesco Ciafaloni
Mentre in questi quarant’anni la speranza di vita non ha mai smesso di crescere, è rimasto forte il divario fra ricchi e poveri; un grande fattore di riduzione della speranza di vita è il non controllo del proprio destino; la controtendenza delle donne laureate, il cui stile di vita peggiora; così migliorano i dati dei disoccupati ma perché entrano nel novero, causa la crisi, persone fino ad allora “più sane”; la “vulnerabilità” sul lavoro degli immigrati. Intervista a Giuseppe Costa.

DOPO ANNI DI VIAGGIO
Intervista a Federica Mariani di Amedeo Rossi
Il progetto della Caritas nazionale “Rifugiato a casa mia” volto a favorire l’integrazione di rifugiati maggiorenni in possesso di una qualche forma di protezione riconosciuta (asilo, sussidiaria o umanitaria) sta funzionando; la scelta di residenze autonome con una famiglia “tutor” e una rete di sostegno parrocchiale e diocesiana; una selezione in funzione della futura integrazione e l’importanza dell’apprendimento veloce della lingua. Intervista a Federica Mariani.

L’EUROPA, UNA ONG
Intervista a Salam Kawakibi di Bettina Foa
Un processo di “palestinizzazione” della Siria, che va avanti con l’appoggio dei russi e nella indifferenza occidentale: negoziati infiniti, tentativi di ridisegnare la composizione etnica dei territori, piani di divisione fra alawiti, sunniti e curdi; la debolezza di Obama e di un’Europa capace solo di “accogliere” chi va via, hanno favorito il gran ritorno sulla scena mediorientale e mondiale della Russia, ora saldamente presente in Siria. Intervista a Salam Kawakibi.

DIBATTITO PUBBLICO
Intervista a Ilaria Casillo, Marianella Sclavi di Marianella Sclavi
Il “dibattito pubblico” francese, un procedimento cui viene sottoposta ogni opera pubblica importante e che prevede il coinvolgimento di tutti gli attori interessati, a cominciare dai cittadini; il paragone impressionante fra le procedure per lo stadio di rugby di Évry e quelle per lo stadio di Roma; l’obbligo assoluto della chiarezza e il costo relativo di una procedura democratica che, anche, previene la nascita di tanti problemi dopo. Colloquio fra Ilaria Casillo e Marianella Sclavi.

NON SAPERE LA PROPRIA ETA'
Intervista a Maria Giulia Fabi di Stefano Ignone
Le narrazioni degli schiavi fuggiaschi nell’America di metà Ottocento e il fulgido esempio dell’autobiografia di Frederick Douglass; il movimento abolizionista, che non era esente dal rischio di riprodurre la marginalizzazione dei neri, ricalcando dinamiche dello schiavismo; le accortezze letterarie di un autore che nel 1853 era già consapevole del potere delle scelte semantiche nel ribadire l’oppressione schiavista; fu firmatario del Seneca Falls. Intervista a Maria Giulia Fabi.




chiudi